Chi siamo

0
ETTARI di FORESTE
0
METRI CUBI di LEGNO ITALIANO
0
AZIENDE NELLE FILIERE

Una missione condivisa

"L' Associazione si propone lo scopo di promuovere lo sviluppo del sistema forestale nazionale in un’ottica di dialogo e sinergia con le diverse filiere nazionali e i cluster territoriali di settore, contribuire attivamente nei percorsi di ricerca e sviluppo in grado di permettere una diffusione dei migliori processi produttivi ed organizzativi nei diversi settori, svolgere un ruolo di propulsione dei cluster territoriali di settore nonché cooperare al rafforzamento dell'intero sistema foresta legno italiano sul panorama europeo ed internazionale."

Lista completa dei soci

Il Consiglio direttivo di
Italia Foresta Legno

Davide Matteo Pettenella, Presidente

Nicoletta Azzi, Vice Presidente

Manuela Romagnoli, Vice Presidente

Enzo Bozza, Vice Presidente

Antonio Brunori

Giuseppe Bonanno

Marco Bussone

Marco Bussone, 37 anni, giornalista professionista. È dal 2018 Presidente nazionale dell'Uncem, l'Unione nazionale Comuni Comunità Enti montani, e dal 2020 Presidente della Fondazione Montagne Italia. È membro del cda di PEFC Italia. Collabora con diversi giornali e riviste e ha fondato i siti bottegadellalpe.it e borghialpini.it

Mario de Angelis

Massimo Goti

Giorgio Matteucci

Marco Perrino

Marco Perrino, 45 anni, dottore forestale. E’ socio e responsabile dell’Area dei Servizi Forestali, Ambientali e Faunistici di D.R.E.Am. Italia, aderente a Legacoop. Si occupa di pianificazione e certificazione forestale, valorizzazione della filiera, promozione e qualificazione del settore.

Severino Romano

Il professor Romano Severino è ordinario di Economia ed Estimo Forestale ed è stato Direttore della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari e Ambientali (SAFE) presso l’Università degli Studi della Basilicata, coordinatore del Dottorato di Ricerca in Economia e Ingegneria Agroalimentare forestale e ambientale e componente prima del Senato Accademico poi del Consiglio di Amministrazione presso la stessa università. Membro del CTS della Fondazione Nitti e del CTS della Fondazione FARBAS. È Accademico ordinario dell’Accademia Italiana di Scienze Forestali ed Accademico Corrispondente dell’Accademia dei Georgofili. Membro del Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Economia Agraria e Applicata (AIEAA) e del Comitato Scientifico del Centro Studi di Estimo e di Economia del Territorio (CESET). È attualmente Presidente vicario del Cluster Energia Basilicata ETS.
Coordinatore di gruppi di ricerca nazionali e internazionali è autore o coautore di oltre 160 articoli su riviste nazionali e internazionali ed è componente del Comitato Scientifico Internazionale della rivista BAE - Biobased and Applied Economics. È inoltre autore del volume “Economia delle risorse forestali” edito dalla Liguori. Nel 2017 il prof. Romano è stato insignito del titolo di “Commentatore al merito della Repubblica Italiana”.

Giovanni Battista Sarnico

Giovanni Battista Sarnico, 52 anni, architetto, imprenditore nel settore del legno. Dal 2017 è Presidente nazionale della Federazione legno arredo Confartigianato Imprese. È membro del direttivo nazionale del Consorzio servizi legno sughero CONLEGNO. Sindaco del Comune di Ospitaletto dal 2011 al 2023 e Consigliere provinciale di Brescia dal 2019 al 2021.

Carlo Piemonte, Direttore Generale

Laurea magistrale in Studi giuridici europei, internazionali e comparati. Dal 2007 avvia il percorso manageriale nel settore Legno Arredo in Friuli Venezia Giulia con l'incarico di Direttore Generale del Cluster regionale. Consigliere di Amministrazione di Banca fino al 2015 nonché amministratore unico di diverse società per l'internazionalizzazione del comparto legno arredo.
Dal 2020 fino al 2023 Presidente della società regionale vocata allo sviluppo della Filiera Foresta Legno.
Da Dicembre 2022 consulente del Ministero dell'Agricoltura, Sovranità Alimentare e Foreste, dal 2023 membro ufficiale del Gruppo di Coordinamento Nazionale per la Bioeconomia presso la Presidenza del Consiglio.

Diventa parte di un nuovo percorso
per il sistema Foresta Legno Italiano

Testo unico in materia di foreste e filiere forestali

Art. 1 "La Repubblica riconosce il patrimonio forestale nazionale come parte del capitale naturale nazionale e come bene di rilevante interesse pubblico da tutelare e valorizzare per la stabilità e il benessere delle generazioni presenti e future."

Strategia Forestale Nazionale

La Strategia Forestale Nazionale è uno strumento adottato a beneficio del patrimonio forestale italiano, nell’interesse collettivo. La sua missione sarà di portare il Paese ad avere foreste estese e resilienti, ricche di biodiversità, capaci di contribuire alle azioni di mitigazione e adattamento alla crisi climatica, offrendo benefici ecologici, sociali ed economici per le comunità rurali e montane, per i cittadini di oggi e per le prossime generazioni.

Costituzione del Cluster Nazionale

Italia Foresta Legno diventa il Cluster Nazionale per le filiere nazionali, la ricerca e per lo sviluppo territoriale collegato al settore